Testo Precario è il mondo di Daniele Silvestri

Mi sono rotto, io mi sono rotto non ho più voglia di abitare lo Stivaletto non ha più senso rimanere grazie di tutto aspetto ancora fine mese poi mi dimetto Tanto il mio lavoro è inutile, diciamo futile essenzialmente rimovibile, sostituibile regolarmente ricattabile, il mio lavoro è bello come un calcio all’inguine dato da un toro Il mio lavoro è … Continua a leggere